mercoledì 4 aprile 2012

Ma il mare di che colore è?


E' un po' che non ci torno. Ogni tanto ci vuole. Guardare dalla terrazza che improvvisamente è cambiato il vento. Prendere di corsa la macchina fotografica (speriamo sia carica la batteria) e correre per la discesa fino alla spiaggia. Essere accecati dalla sabbia che così bianca non l'avevo mai vista, e quel mare... ma di che colore è?
Chiudere gli occhi al vento e scattare.

Sarà così questi giorni, in attesa del temporale che tutto laverà e tutto purificherà, come sempre nei migliori film. E' così che mi aspetto di trovarlo. E se sarà bello magari faremo la torta pasqualina da mangiare sulla spiaggia, altrimenti rimarremo chiusi in casa con la sciarpa a raccontarci delle storie e a guardare con la coda dell'occhio fuori dalla finestra.

Per la torta pasqualina, io la faccio a occhio. 
Compro la sfoglia già fatta, la srotolo sulla teglia e la buco con la forchetta. A parte, mescolo gli spinaci (precedentemente cotti e scolati) , parmigiano, noce moscata, sale, pepe, e ricotta fresca. Assaggio per sentire se il sapore mi aggrada e poi aggiungo un uovo. Metto il composto sulla sfoglia e inforno a 180° per venti minuti circa, forse anche di più se vedo che non è del tutto cotta. :-)