giovedì 19 aprile 2012

Di Picnik e degli editor online di immagini.

Oggi Picnik chiude. 

In gabbia - Illustrazione di Fabiana Canale
Non so se vi interessa, se lo sapevate, se lo usavate e se vi dispiace o non ve ne frega nulla. In ogni caso per me era una comodissima e praticissima risorsa online per modificare ed editare immagini.


Dicevo quindi che Picnik era un editor online di immagini. Esposizione, taglio, colore, trucco e parrucco e  le tue immagini erano pronte per essere condivise. D'altra parte la parola magica di internet è condivisione.


So che molte funzionalità si possono trovare quindi su google (che se l'è comprato), anzi le avevo anche provate ma ora non mi ricordo più come si fa a trovarle. Vi siete persi insieme a me?

Non so voi, ma io ho un account su Flickr e mi è comodo perchè ci metto le foto e poi le posso anche modificare. Fino a qualche giorno fa Flickr e  Picnik erano amici e potevi utilizzarli l'uno dentro l'altro, come le scatole cinesi.

Adesso Flickr è diventato amico di Aviary. Ma a me non piace. Permette di scrivere del testo sulle foto ma solo in Arial o simiArial.

Insomma la faccio breve. Ho cercato un'alternativa più o meno valida. Non è stato complicato. A parte l'imbarazzo nel gestire il lutto posso dire che mi riprenderò. L'oracolo mi ha risposto e mi ha fatto trovare Pixlr

Le funzionalità sono simili a quelle di Picnik. Puoi caricare foto dal tuo computer o da un url o ancora da una webcam. Non le puoi condividere sui social, quindi te la salvi sul tuo computer e poi provvedi alla condivisione. (su Picnik si condivideva, eccome!)

Non credo nemmeno che ci sia una "History" dei tuoi file online e non puoi usarlo da Ipad, ma lì poi è da vedere se il problema è dell'editor o di Ipad che non usa flash. Insomma, per ora... meglio di niente!

E voi? Avete alternative da proporre?